La ricerca sulla riabilitazione al San Camillo fa grandi passi in avanti

2021-05-18
La ricerca sulla riabilitazione al San Camillo fa grandi passi in avanti

La ricerca è lo strumento principale per costruire un futuro migliore nel mondo dell’assistenza e dei trattamenti di riabilitazione, per questo il nostro Ospedale specializzato è attivo nel campo della ricerca scientifica e clinica in diversi settori.

L’attività di ricerca è svolta attivamente dal personale del Presidio che è anche Provider Regionale ECM per professionisti sanitari. Il lavoro si avvale anche della collaborazione di altri professionisti provenienti da diverse parti di Italia e da altre strutture d’eccellenza e interessa diversi campi. I primi mesi del 2021, in particolare, hanno portato alla concretizzazione di numerosi risultati e passi in avanti nella riabilitazione: molte sono le pubblicazioni scientifiche apparse su prestigiose riviste internazionali Frontiers e Springer Nature.

I campi di ricerca hanno interessato soprattutto l’efficacia di nuovi approcci che vedono l’uso delle tecnologie digitali, i trattamenti di riabilitazione per le malattie neurodegenerative e la continuità assistenziale in caso di stroke.

I nuovi studi coinvolgono poi sempre di più il mondo digitale e gli strumenti tecnologici, a disposizione della salute e del servizio assistenziale per il paziente. È il caso per esempio della realtà virtuale che offre un approccio innovativo (motorio, sensitivo e ludico) di grande aiuto per supportare il recupero funzionale delle abilità nei pazienti affetti da disturbi cognitivi e motori.

Ed è proprio sull’utilizzo della realtà virtuale che si sono concentrati gli studi dei nostri professionisti.

Il primo lavoro indaga infatti l’integrazione della realtà virtuale nei trattamenti di riabilitazione per le patologie neurologiche ed è disponibile ai ricercatori di tutto il mondo sulla rivista online Frontiers.

A Multidimensional Virtual Reality Neurorehabilitation Approach to Improve Functional Memory: Who Is the Ideal Candidate? è curato da Carlotta Castiglioni, Patrizia Gindri e Marco Salza insieme a Sonia di Tella, Sara Isernia, Francesca Baglio e Johanna Jonsdottir del IRCCS Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS di Milano e a Cristina Gramigna, Samuela Canobbio e Franco Molteni di Villa Beretta, Centro di Riabilitazione dell'Ospedale Valduce di Como.

Il secondo studio indaga invece la riabilitazione in caso di ictus. Sappiamo bene che la continuità delle cure è una questione di fondamentale importanza nell’assistenza sanitaria per le persone colpite da ictus.
Da qui è nato il secondo studio pubblicato sempre su Frontiers, Virtual reality for motor and cognitive rehabilitation from clinic to home: A pilot feasibility and efficacy study for persons with chronic stroke a cura di Johanna Jonsdottir, Francesca Baglio, Patrizia Gindri, Sara Isernia, Carlotta Castiglioni, Cristina Gramigna, Giovanna Palumbo, Chiara Pagliari, Sonia Di Tella, Gloria Perini, Thomas Bowman, Marco Salza, Franco Molteni, vedendo la collaborazione di professionisti provenienti dall’IRCCS Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS, dal nostro Ospedale San Camillo e dall’ Ospedale Valduce, Villa Beretta.

Lo studio indaga la fattibilità e l’efficienza di un approccio innovativo, HEAD (Human Empowerment Aging and Disability) per la riabilitazione motoria e cognitiva. Il nuovo approccio viene esplorato all’interno di un contesto di clinica e in continuità di cura presso il domicilio per le persone affette da ictus cronico.

Effectiveness of a dance-physiotherapy combined intervention in Parkinsons disease: a randomized controlled pilot trial è curato invece da Elisa Frisaldi, Piero Bottino, Margherita Fabbri, Marco Trucco, Alessandra De Ceglia, Nadia Esposito, Diletta Barbiani, Eleonora Maria Camerone, Federico Costa, Cristina Destefanis, Edoardo Milano, Giuseppe Massazza, Maurizio Zibetti, Leonardo Lopiano, Fabrizio Benedetti, professionisti del Presidio Sanitario, dell'Università di Torino e dell'Università di Genova.

In questo caso viene indagata l’efficacia di un nuovo intervento combinato danza-fisioterapia chiamato DArT, in pazienti affetti da Morbo di Parkinson in forma lieve L'articolo scientifico è stato pubblicato da Springer Nature, gruppo editoriale riconosciuto a livello globale nel campo della ricerca ed è disponibile online sul sito ufficiale ai professionisti di tutto il mondo.

Prenotazione prestazioni private

In questa sezione potete richiedere la prenotazione per una prestazione ambulatoriale privata...

Convenzioni

Il Presidio Sanitario San Camillo è convenzionato con assicurazioni, fondi e casse integrative per l'erogazione...

16 maggio 2024
Corsi di formazione avanzata: spettro autistico e fenotipo femminile

Aprono le iscrizioni al corso di formazione online che mette a tema l’autismo femminile.

15 maggio 2024
Riabilitazione Parkinson

La nostra equipe multidisciplinare è pronta ad assistere il paziente e i caregiver attraverso un approccio riabilitativo innovativo

12 maggio 2024
Giornata internazionale dell’Infermiere

Celebriamo una componente cruciale per il funzionamento della nostra struttura e il benessere dei pazienti