Come capire se si hanno problemi di memoria?

2024-06-05
Come capire se si hanno problemi di memoria?

 

A tutti capita di dimenticare qualcosa: il portafoglio prima di uscire di casa, il nome di una persona conosciuta, un appuntamento o una parola durante una conversazione. Sono cose che accadono normalmente nella vita quotidiana, ma che diventano oggetto di attenzione quando aumenta la frequenza con cui accadono.

 

Attenzione ai campanelli d'allarme per i problemi di memoria

Se durante una conversazione si perde più volte il filo del discorso, non si rintracciano più le parole precise per esprimere un concetto, oppure si ripetono le stesse domande, allora diventa opportuno effettuare un approfondimento diagnostico. Ci sono altre situazioni a cui prestare attenzione, come lo smarrimento continuo di oggetti in casa, tanto da dover individuare dei luoghi fissi per riporli e poterli ritrovare o episodi di disorientamento spaziale in strade e luoghi conosciuti.

Nel caso di patologie degenerative, spesso sono i familiari o le persone vicine a notare i primi segnali di un calo della memoria, notando un cambiamento rispetto al passato. Lo psicologo, attraverso una valutazione cognitiva, sarà in grado di distinguere se si tratta di un declino fisiologico associato all’età oppure l'insorgere di un decadimento cognitivo.

 

Scopri di più: Un giovane deve preoccuparsi se ha poca memoria?

17 ottobre 2023
Quali sono i fattori di rischio per l’osteoporosi?

Dalla familiarità alle abitudini quotidiane sono tanti gli elementi che possono metterci in guardia.

20 dicembre 2023
Ci sono fratture più frequenti con l’osteoporosi?

Moltissime lesioni dello scheletro in età avanzata possono essere collegate a questa patologia.

07 marzo 2023
Quando fare la prima densitometria ossea?

Quando è utile preoccuparsi di prenotare l'esame della densitometria ossea? Lo chiediamo ai nostri specialisti.