Percorso diagnostico terapeutico assistenziale

san camillo torino bilancio sociale capitale intellettuale

Le patologie osteoarticolari di natura artrosica rappresentano una delle più frequenti cause di dolore e di disabilità nell’adulto, al secondo posto tra le condizioni cliniche prevalenti nei soggetti oltre i 50 anni di età (35% 50-59 anni; 55% over 70 anni). Le infiltrazioni intra-peri-articolari rappresentano una strategia terapeutica molto diffusa nel management dell’osteoartrosi e nelle patologie tendinee, utilizzata in quei pazienti scarsamente responsivi alle altre terapie conservative. Questo intervento necessita di specifiche competenze mediche specialistiche e del contemporaneo intervento riabilitativo incentrato alla rieducazione motoria dell’area trattata e soprattutto mirata al recupero funzionale e dell’autonomia nelle attivitàdi vita quotidiana. L’utilizzo delle tecniche mini-invasive ecoguidate/ecoassistite apre un capitolo molto importante in tutte le patologie osteoarticolari da osteoartrosi e tendinee presso il nostro Presidio. Questo rende doverosa la realizzazione di un Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (P.D.T.A.) dedicato, che possa rispondere adeguatamente alle esigenze dei pazienti in termini di miglioramento dell’assistenza e di maggiore attenzione alla qualitàdella vita, come dimostrano le Linee Guida in Medicina Fisica e Riabilitativa.

PUNTI DI FORZA
Un approccio che tenga in considerazione dolore, limitazione articolare, riduzione dell’autonomia e della qualitàdi vita, l’impatto sociale e i costi della spesa sanitaria. La presa in carico del paziente con osteoartrosi prevedere un intervento interdisciplinare tra i medici e i fisioterapisti avvalendosi della possibile consulenza di terapisti occupazionali, neuropsicologi e psicologi. Durante le sedute ambulatoriali è presente la formazione continua da parte del medico fisiatra agli specializzandi in Medicina Fisica e Riabilitativa. È previsto un incontro a cadenza settimanale per la discussione dei casi e il confronto inerente ai pazienti in trattamento.

PUNTI DI DEBOLEZZA
I pazienti che accedono all’ambulatorio interventistico sono in costante aumento. L’attuale PDTA deve tenere in considerazione i tempi di attesa del controllo del dolore mediante terapia infiltrativa di almeno un mese e altrettanto tempo per la presa in carico riabilitativa post infiltrativa. In questo momento gli specialisti formati per l’ambulatorio interventistico sono due e nel nostro contesto può influenzare l’organizzazione del PDTA.

EVENTI E OBIETTIVI
Tra gli eventi rilevanti, è stato svolto un corso di formazione per i terapisti. E’ stata svolta una ricerca bibliografica degli attuali PDTA presenti con revisione della letteratura e scelta di adeguate schede di valutazione da potere sottoporre a tutti i pazienti prima e dopo il trattamento infiltrativo e al termine del percorso riabilitativo. Attualmente in letteratura non sono presenti PDTA e studi clinici inerenti al trattamento combinato infiltrativo-riabilitativo a livello nazionale. Questo progetto potrebbe fornire le basi mediante le schede selezionate per uno studio di efficacia. Il PDTA ha lo scopo di migliorare e standardizzare il percorso riabilitativo del paziente all’interno del Presidio Sanitario San Camillo di Torino. L’esperienza sviluppata nella creazione di questo PDTA vuole essere un esempio da riprodurre in altri contesti quali il San Camillo di Tblisi.

F.U.T. foglio unico di terapia: dalla carta all'informatizzazione

Nell’ambito della terapia farmacologica l’idea di passare da uno strumento di lavoro cartaceo a uno informatizzato è scaturita in parte da una difficoltà...

Agenda Pazienti Elettronica: un passaggio fondamentale

L’idea di questo progetto è nata dalla necessità di trasformare un processo manuale, attuato da un singolo operatore (SAP, Servizio Accompagnamento Pazienti), in uno strumento...

Storia di Anna

La signora Anna, 70 anni, vive sola al terzo piano senza ascensore ed è un po’ sovrappeso con problemi di circolazione e cardiologici. Presenta un dolore inguinale...

La danza a supporto della fisioterapia standard nella cura delle persone con malattia di Parkinson

Nonostante gli straordinari passi avanti ottenuti in questi anni nel trattamento della Malattia di Parkinson (MP), l’effetto delle terapie farmacologiche o chirurgiche...